giovedì 18 settembre 2008

Ma quale radioamatore!!??!!

Ancora una volta i giornalisti ne scrivono una a mio parere palesemente errata. Giorni fà in Sardegna è avvenuto che un cinquantunenne ex militare utilizzando un apparato ricetrasmettitore si divertiva ad interferire sulle frequenze degli aerei in volo creando non pochi problemi e rischi. Riporto integralmente un testo che ho trovato on-line su diversi siti:

"Nuoro, scoperto covo di un radioamatore.

Un 51enne è stato denunciato dalla polizia di Cagliari per per attentato alla sicurezza dei trasporti: si era introdotto nelle comunicazioni radio degli aerei in transito sulle rotte della Sardegna. L'insolito operatore si presentava come "maverick" e dava istruzioni di vario genere al pilota. Le forze dell'ordine hanno rintracciato un casolare nella zona impervia di Oniferi, nel Nuorese, attrezzato con strumentazione radioamatoriale.

La svolta nelle indagini c'è stata nelle ultime settimane grazie all'apporto del personale del 7.o reparto volo della Polizia di Abbasanta, che ha concentrato l'attenzione verso la zona di Oniferi. E' stato individuato un casolare isolato protetto da porte in metallo e grate alle finestre al cui interno sono stati trovati e sequestrati alcuni apparati ricetrasmittenti, materiale radioamatoriale e altra strumentazione informatica di notevole interesse.

Sulla porta di ingresso dell'abitazione c'era una scritta "top gun", che non lascia dubbi sulla passione del radioamatore per il film con protagonista Tom Cruise sul mondo dell'aviazione militare americana.".

Ma questi signori giornalisti sanno di cosa parlano? Sanno chi sono i Radioamatori e soprattutto chi possono indicare con questo appellativo? Radioamatore non è chiunque utilizza una radio, infatti tra gli utilizzatori esistono appunto i Radioamatori, i CB ed i cosiddetti "pirati dell'aria". Per quel che riguarda le prima due categorie sono soggette ad autorizzazioni e al pagamento di un canone di esercizio nonchè conosciuti dal Ministero delle Comunicazioni. Nel caso specifico deii radioamatori, per poter esercitare questo hobby (che tra l'altro non dovrebbe nemmeo essere definito hobby ma un servizio di istruzione individuale), necessita anche il superamento di un esame ed il nulla osta di diversi ministeri (Interno - Difesa - Comunicazioni). Considerare questa persona denunciata un radioamatore è una vera offesa alla categoria che più volte è stata utilissima in occasione di calamità naturali mettendo a disposizione della Protezione Civile i loro apparati e soprattutto la loro competenza.

21 commenti:

  1. Ciao Melina2811, concisa e diretta come al solito.
    Saluti.

    RispondiElimina
  2. Ciao Melina, son stato assente dalla blogsfera per un pò. Sono passato per leggere uno dei tuoi splendidi post e per salutarti. ciau ciau

    RispondiElimina
  3. I radioamatori amano l'etere, mai disturberebbero chicchessia.

    RispondiElimina
  4. Spesso i gironalisti dovrebbero pensarci diverse volte prima di scrivere qualcosa, però questo è un reato perseguibile per legge. Che abbia creato o no problemi verrà punito. Sa a cosa andava in contro.

    Reyjam.

    RispondiElimina
  5. Ciao melina e grazie per la visitina!!

    Se ne sentono di tutti i colori...ma io dico: leggono prima di pubblicare queste oscenità????!!!
    Un bacione e complimenti per il blog, l'ho sbirciato un pò e ho trovato argomenti davvero interessanti, che spesso vengono poco considerati!

    RispondiElimina
  6. Nel giornalismo italiano c'è un qualunquismo e pressapochismo che fa spavento!

    RispondiElimina
  7. spessissimo il giornalista medio non verifica ciò che scrive/pubblica (vedirecente caso Sarah Pain), quindi, costui comunicava via etere? allora era un radioamatore.
    Così, senza verificare.

    RispondiElimina
  8. ciao mellina, bel post come sempre!

    RispondiElimina
  9. sempre interessanti le tue notizie:-)
    Annamaria

    RispondiElimina
  10. IO SONO DI MATERA. LOLA1305.SPLINDER.COM

    RispondiElimina
  11. quando leggo post del genere, mi chiedo sempre: perchè sui giornali non trovo quasi mai una concisione ed una precisione simili?!?!
    Bel posto qui!
    Ciao, Bianca

    RispondiElimina
  12. ecco vedi....io non lo sapevo che i radioamatori e i cb dovessero avere una autorizzazione....se avessi letto quell'articolo senza la tua precisazione mi sarei fatta un'idea sbagliata......sono gli antesignani delle chat??? scherzo...heheeh
    un bacio a presto

    RispondiElimina
  13. avevo letto d iquesta strana situazione che si era venuta a creare a causa del radioamatore. Un salutone da Mauro

    RispondiElimina
  14. Beh, è un po' come la differenza che sussiste tra hacker e cracker.
    Ti risulta che un giornalista abbia mai fatto questa distinzione? :)

    RispondiElimina
  15. ciao!!
    bello il blog...
    menomale un pò di gente che fa ancora il blog di blogspot!

    RispondiElimina
  16. E poi dicono ai blogger che non sanno di cosa parlano!!!!
    Spesso i cosidetti "giornalisti" non hanno minimamente idea di quello che stanno raccontando!
    Ciao

    RispondiElimina
  17. Ciao Maria, sono tornata dopo una lunga e (meritata) assenza delle vacanze estive..

    a presto!

    Eva

    RispondiElimina
  18. Ineccepile la tua definizione di radioamatore. Sono un radioamatore con licenza, datata 1971, e con patente ed esami sostenuti per R.T, compresi tutti gli altri obblighi previsti dagli enti competenti e rinnovabili periopdicamente.
    A volte penso che invece di giornalisti si dovrebbe parlare di "seminatori di discordia e ignoranza"...
    Ciao
    Nadir_1944

    RispondiElimina