domenica 16 novembre 2008

Perchè tutti questi tagli?

Perchè questo governo si appresta ad effettuare tagli su tutti i fronti? Ovviamente ci sono troppi sprechi, questo è evidente e credo che nessuno possa affermare il contrario. Ma ci si è mai posti la domanda come mai questi sprechi ci sono? A mio avviso il motivo è molto semplice, in tutte o quasi tutte le Amministrazioni Pubbliche, evidentemente la gestione non avviene proprio come dovrebbe invece avvenire, ovvero secondo il criterio del buon padre di famiglia. Intendo dire che forse non tutti controllano ciò che andrebbe controllato e mi sento di fare una poposta che inoltrerò anche ai vari partiti politici come ho sempre fatto ogni qualvolta ho avuto una mia idea. Secondo me tutti i responsabili di tutte le Amministrazioni Pubbliche intanto dovrebbero essere degli impiegati a tempo determinato a scadenza annuale e non dovrebbero guadagnare stipendi da favola sia che raggiungano gli obiettivi prefissasti o meno. Dovrebbero invece, a mio parere, prendere uno stipendio base alla pari di un normale impiegato che poi a fine anno adrebbe integrato, nel momento in cui gli obiettivi vengono raggiunti, da ulteriori somme. Inoltre se si riesce ad avere risparmi nella gestione, una parte andrebbe a loro. Se invece non si raggiungono obiettivi, non si contengono le spese e ci sono inoltre lagnanze da parte di chi si rivolge a queste Amministrazioni, ovviamente non gli si rinnoverebbe il contratto come avviene per i comuni dipendenti dei Call Center. Allora si che si vedrebbero le luci spente quando non servono, un utilizzo ridimensionato del telefono e di qualsiasi cosa si possa fare a meno. Io credo che sarebbe sicuramente una cosa fattibile ma è possibile che non venga in mente a nessun politico?? Voi che ne pensate? Ciao a tutti da Maria.

31 commenti:

  1. Ciao Maria. Ottima proposta; non so se i partiti politici sono pronti ad accettarla. I Politici italiani pensano a loro stessi e basta...
    :(

    RispondiElimina
  2. loro super pagati pretendono che siano i cittadini a risparmiare e i tagli sono fatti per costringere a farlo anche a quelli che non dovessero sentirci...

    RispondiElimina
  3. mi sembra una proposta utopica, purtroppo!

    RispondiElimina
  4. ciao Mauro, certamnte non staranno a sentire me, ma si potrebbe comunque fare.

    RispondiElimina
  5. ciao melina, grazie x la visita...blogfrequentiamoci di +
    ok? ciao stef
    www.comunicazionepolitica.splinder.com

    RispondiElimina
  6. Ciao!Grazie per la visita e buona settimana anche a te! Il tuo blog è molto interessante, complimenti!

    RispondiElimina
  7. Grazie e buona giornata anche a te :)
    Katya

    RispondiElimina
  8. Ciao Melina,bel post,molto interessante.Brava.

    RispondiElimina
  9. Non viene in mente a nessuno, perchè a nessuno conviene... ahimè...

    RispondiElimina
  10. ciao maria, grazie per essere passata da noi!
    molto interessante il tuo blog.

    ^_^
    gigì di http://graffidiluna.splinder.com

    RispondiElimina
  11. ciao Maria ti ringrazio del tuo commento, ho visitato il tuo blog che ancora non conoscevo, complimenti passero a trovarti

    RispondiElimina
  12. Tagliano perchè il verbo 'risparmiare' non lo conoscono... ;-)

    RispondiElimina
  13. Questo governo sa solo tagliare agli altri....

    RispondiElimina
  14. E' che vogliono colpire un settore, come quello scolastico, che dà maggiormente fastidio, semplicemente per il fatto che non è privato, ma sempre e dominantemente pubblico! La scuola!
    Ciao Maria

    RispondiElimina
  15. Ciao, grazie per il commento ottimistico...
    La tua proposta sarebbe + che giusta... il problema non è che nessuno ci ha pensato prima, è che nessuno alle alte sfere ha interesse a mettere in pratica qualcosa del genere. E noi come popolazione non riusciremo mai a farci sentire se non protestiamo TUTTI insieme... ma la gente se ne frega, chi sta più o meno bene preferisce non sbattersi e vivere tranquillo.

    RispondiElimina
  16. 'Tagliano' ovunque tranne che da loro e per loro. Questo è alla base del problema.

    p.s.: grazie per essere passata dal mio blog. Ciao

    RispondiElimina
  17. La proposta è molto interessante ed intelligente, ma, come ha detto qualcuno utopica, varrebbe comunque la pena provarci.

    Senza dubbio

    RispondiElimina
  18. sai :il problema è che se avessero la carica solo per un anno a stipendio minimo e poi forse dei bonus....nn credi che approfitterebbero tutti,troppo tentati dalle forti cifre della corruzione,per prendere più bustarelle possibili?
    è questo il motivo di fondo per cui i politiic hanno stipendi così alti...anche se ahimè! nn dovrebbero essere di certo così alti!

    RispondiElimina
  19. Ciao ottima proposta. Purtroppo da sempre in italia il politico sfrutta la politica per far soldi, altrove no, iniziando a guadagnare quando vengono allontanati...
    Sarà per questo che altrove riescono a fare le cose e da noi no???
    In America ora sono molto più tranquilli malgrado la crisi. l'amico di Silvio non farà più danni (ha ancora 2 mesi in realtà), addirittura pare che, anche la CNN ne ha parlato, di una possibile fine ingloriosa del condottiero americo-mondiale di questi ultimi anni?
    Se vuoi saperne di più passa nel mio blog e commenta la notizia che ho riportato.

    un salutone da Raimondo

    RispondiElimina
  20. la proposta è ottima, ma loro non credo siano d'accordo perché ai privilegi non si rinuncia... nessuno farebbe più a gare per accaparrarsi quel determinato tipo di lavoro...
    se decidono di essere dei politici è soltato perché pensano a loro stessi ed al loro tornaconto... e a nient'altro...

    buon mercoledì

    RispondiElimina
  21. La tua proposta è ottima per chi ha del buon senso......
    come fa un paese andare bene quando il proprio governo è formato da criminali? Dal governo si susseguono a cascata tutti gli altri politici....guarda cosa è successo in sicilia e la colpa viene rimbalzata dagli enti comunali alla usl ai medici...... e chissa quante altre regioni sono piazzate cosi........ poi se dobbiamo tagliare tutto per sopperire gli sprechi........
    come speso succede prima fanno le leggi e poi , forse, cercano di curare il danno........

    RispondiElimina
  22. Vorrei far presente che già oggi i Direttori Generali delle ASL e delle Aziende Ospedaliere vengono nominati per un periodo di 3 (tre) anni, dopodichè possono essere confermati (per altri 3 anni) o assunti in altro luogo, o non confermati.
    I Direttori Generali dei Comuni (medio-grandi) sono nominati dal Sindaco con un contratto che non può estendersi oltre il mandato del Sindaco stesso (quindi al massimo 5 anni).

    Una delle critiche che viene rivolta a questa prassi è che 3-5 anni sono troppo pochi (!) per poter mettere in cantiere e portare a conclusione programmi e progetti di ampio respiro; e così i direttori si limitano a programmi e progetti di basso profilo e di breve termine, spesso più di facciata che non di sostanza.

    Se si riducesse il singolo mandato ad 1 anno, questa situazione non farebbe che peggiorare, poichè i responsabili davvero giocherebbero al “mordi e fuggi”, come giustamente paventa nel suo commento l’”anonimo” qui sopra.

    Insomma, portare efficienza e innovazione nel settore pubblico non è così semplice, ahinoi.

    RispondiElimina
  23. Per rispondere all' anonimo e a Daland, io penso che invece dato che abbondano i laureati a spasso se prendi uno giovane e gli fai fare il manager per un anno, accetta sicuro perchè non stà lavorando e farà di tutto per garantirsi il bonus ed il futuro. Infatti se uno non viene riconfermato per mancanza di obiettivi raggiunti ovviamente rimarrebbe anche scritto da qualche parte. A mio avviso potrebbe funzionare. Maria

    RispondiElimina
  24. Già.. sarebbe davvero molto complicato!
    Grazie per la visita , spero ripasserai presto!
    Un saluto!

    Nene

    RispondiElimina
  25. per il momento sono troppo impegnati a rivedere e ridiscutere cose già risolte dall'amministrazione precedente solo per il fine di prevalere politicamente, poi delle spese e di tutto il resto non frega una ceppa a nessuno
    ora torno a vomitare...

    RispondiElimina
  26. Facile dire colpa degli amministratori, quando poi gli stessi non possono agire liberamente essendo "marcati" dagli stessi politici nelle loro decisioni. Il problema é un altro... i sindacati dovrebbero rivedere le loro posizioni, vedi Alitalia, scuola, non si può pretendere senza rinunciare. I piloti dovrebbero essere un pochino + umili e guardare i loro colleghi, idem i precari. Il precariato esiste per supplire non per essere mantenuti. Allora chi lavoras in un azienda privata cosa dovrebbe fare? Armarsi di fucile e recarsi in piazza???? No il problema sta nella cultura dell'assistenzialismo, se non si toglie il contentino in cambio di voto non si andrà mai avanti.

    RispondiElimina
  27. Purtroppo con un orizzonte di un anno si possono porre solo obiettivi limitati: qui stiamo parlando di manager, quindi di responsabili dell’indirizzo dell’ente, non di persone che lavorano “a cottimo” e il cui prodotto si possa misurare col cronometro.

    Se l’obiettivo è puramente l’efficienza, il contenimento degli sprechi e la qualità esteriore del servizio, allora non servono manager, ma bastano funzionari seri che mantengano per l’appunto l’approccio “del buon padre di famiglia”. Certo, se vengono assunti per raccomandazione e poi, a loro volta, fanno assumere dei raccomandati, allora va tutto a meretrici. Questa è certamente una piaga che andrebbe combattuta seriamente, ovviamente introducendo anche strumenti trasparenti di riconoscimento del merito individuale. Ma su questo terreno le resistenze sono enormi e... multi-partisan!

    Credo che per questo Brunetta abbia deciso di andarci con l’accetta: è un sistema iniquo, perchè colpisce nel mucchio (vedi le limitazioni dei permessi per chi deve accudire a familiari con handicap!) ma (forse) può dare almeno un salutare scossone alla baracca.

    RispondiElimina
  28. Vediamo se 'sta volta riesco a lasciarti un commento....grazie mille per i complimenti, in effeti Alassio-Catanzaro è un pò lunga...sono a 50 km da Monaco-Montecarlo, figurati:)
    Iei sera sono andata allo spettacolo della Guzzanti, Vilipendio...non c'è speranza in quest'Italia..
    Ciao, made in elalù

    RispondiElimina
  29. http://www.diteloame.splinder.com19 novembre 2008 14:41

    Ciao Maria, ma melina ecc sei tu? la Maria che conosco io che non riesce ad iscriversi a splinder e mi commenta sempre come anonima però mi ha fatto la richiesta d'amicizia su facebook, insomma sei la maria che conosco io, perchè non riesco a credere che tu, non entri in splinder quando poi vedo che sei bravissima a tenere un blog tutto tuo. Un bacione Rossella.
    NB:
    L'articolo sul "chiudi blog", nella parte iniziale è molto simile al mio, la cosa sta andando avanti e bene, sono arrivate migliaia di migliaia di mail a chi di dovere. Baci Rossella

    RispondiElimina
  30. Ciao Maria,
    grazie per la tua visita.
    Sempre molto interessanti i tuoi post.
    Un abbraccio............

    RispondiElimina
  31. Grazie Maria per le tue visite.

    Tornerò ancora a trovarti!

    RispondiElimina