giovedì 20 novembre 2008

Problema risolto.

Segnalatomi ieri sera sul tardi dal blog Niente Barriere e dato che avevo provveduto anche io a far girare la notizia della proposta di legge dell’ On. Levi, quella che poteva far chiudere i nostri blog, mi sembra doveroso comunicare che la stessa è stata ritirata nella data di ieri. Il comunicato ufficiale del suo partito può essere visionata direttamente cliccando qui. Speriamo che non venga più in mente a nessuno di riproporre una legge del genere, infatti chi scrive su un blog solitamente, almeno io e la maggioranza di tutti i blogger che conosco, non lo facciamo certo per soldi e quindi non credo che il nostro possa essere definito un prodotto editoriale. Sui blog c’è chi scrive le proprie opinioni, chi saluta amici, chi posta ricette etc., ma come si fa a considerarla editoria, imprenditoria o altro? Anche chi ha le pubblicità di google quanto può guadagnare? Diciamo la verità, forse i blog hanno dato fastidio a qualcuno e per questo motivo ci volevano chiudere la bocca. Credo comunque che anche le nostre petizioni firmate alle quali avevamo aderito veramente in tanti siano servite a qualcosa. Il problema è comunque ormai risolto. Maria





16 commenti:

  1. grazie per il tuo contatto.
    la rete deve rimanere libera.
    il sistema ci teme.
    allo stesso tempo noi dobbiamo rimanere autonomamente indipendenti.
    internet deve creare relazioni, conoscenze, scambi e contrapposizioni di vedute.
    la rete deve darci opportunita', non diventare una stretta maglia in cui rimanere imprigionati...
    a buon intenditor poche parole.

    RispondiElimina
  2. Grazie di avermelo detto.A presto. Antonella

    RispondiElimina
  3. Grazie della segnalazione!
    Carolina

    RispondiElimina
  4. [ ma guarda tu questi!!!
    Vogliono proprio ripristinare la dittatura assoluta... ma guarda.. tutti devono essere messi a tacere!! grrrrrrrrrrrrr...
    Grazie per l'informazione!!!]

    RispondiElimina
  5. Ciao Maria.
    Ti ringrazio moltissimo per queta notizia.
    Sono d'accordo con quelo che hai scritto, un blog non è un giornale, ma un luogo dove esprimere liberamente il proprio pensiero.
    E poi il discorso sulla pubblicità di google era folle, addirittura si poteva finire nel mirino della guardia di finanza.
    Io la utilizzo ma non sono neanche arrivato ad un dollaro, figurati.
    Cmq meno male che le cose sono andate cosi, tiro un sopiro di solievo.
    grazie mille
    marco

    RispondiElimina
  6. Che sospiro di sollievo!!

    Mi auguro che certe idee non vengano più in mente a nessuno...

    Ciao! ;-)

    RispondiElimina
  7. Questa è una buona notizia e sinceramente non ho mai pensato che potesso applicarlo, "l'ammazza-blog".

    Ciao

    p.s.: adesso ti aggiungo nel mio blogroll ;)

    RispondiElimina
  8. ciao, mi dispiace deluderti ma una nuova proosta c'è già e purtroppo stavolta viene dalla maggioranza (cioè hanno i voti necessari per farla passare)

    http://punto-informatico.it/2481209/PI/News/siti-web-registrare-nuova-proposta-legge.aspx

    RispondiElimina
  9. ciao
    grazie dell'info....... non ero preoccupato piu' di tanto per molti motivi pero' meglio cosi..... è il nostro unico mezzo di informazione libera e come tale deve rimanere......
    ciaooooooo

    RispondiElimina
  10. Splendido, ne sono felice! Ciao

    RispondiElimina
  11. Non tanto..sta per arrivare una nuova legge che lascera liberi molti blog, ma non tutti quelli che hanno comunque dei bannerini, o pubblicità come adsense..solo in parte è migliorata......

    RispondiElimina
  12. Grazie Maria della notizia.
    Guadagnare con gli annunci pubblicitari?Ma quando mai...
    Meno male che ha prevalso il buon senso.

    A presto

    RispondiElimina