mercoledì 8 luglio 2009

G8

In questi giorni si è molto parlato del G8, una grande manifestazione che riunisce tutti i potenti della terra in Italia e precisamente a L’ Aquila. Ma io mi chiedo era proprio il caso di tenere questa manifestazione in quella località? A me ha dato più l’impressione di una grande trovata mediatica che a nulla serve per aiutare la città ma forse ne peggiora la situazione. Potrebbe portare un po’ di ricchezza per il fatto che molte persone si sono recate in quella città e che quindi hanno dovuto mangiare, bere, dormire, fare rifornimento etc., ma quanti problemi avranno creato? Io penso che sicuramente i migliaia di poliziotti, carabinieri e guarda di finanza, i giornalisti etc., che si sono dovuti spostare in quella città , avranno sicuramente creato intralcio con i loro mezzi in quella piccola città già martoriata dal terremoto e dove continua ancora lo sciame sismico e l’emergenza. Quanto intralcio avranno dato anche ai vigili del fuoco e alla protezione civile? E se fossero arrivati i “No-Global” come si verificò a Genova e si fossero verificati scontri e distruzione di tutto ciò che capitava? A mio avviso era giusto tenere questa manifestazione in Abruzzo ma sarebbe stato molto meglio tenerla in un’altra città, magari a Pescara.

14 commenti:

  1. Ha distratto dai veri problemi!!!

    RispondiElimina
  2. a vedere e sentire sembra vada tutto bene ma a leggere articoli su Repubblica e i vari blog amici aquilani non è proprio cosi....ricchezza non ne porta molto e poi le first ladies lo shopping lo vanno a fare a roma.....dio che ridere (per non piangere) .......
    personalmente e passami l'espressione, non me ne frega un cazzo del G8, di chi c'è, di cosa fanno le ladies e di cosa discutono....sono sempre dell'idea che questi summit dovrebbero farli segretamente in posti e data definiti e poi rendere pubblico l'evento DOPO...cazzo..DOPO, si eviterebbero casini, spese inutili di soldi , sicurezze e di tutto un po'....... LO VOGLIO SAPERE DOPO DI CHE COSA HANNO DISCUSSO...!!!!!

    RispondiElimina
  3. non sono d'accordo. Per quanto non condivida le decisioni del nostro presidente, quella del G8 all''Aquila è stata una mossa molto strategica.
    Ho subito l'alluvione nel 2006 a Vibo Marina e so cosa vuol dire sentirsi abbandonati.
    Forse le conseguenze positive per gli acquilani non avverranno subito ma sicuramente quest'attenzione mediatica porterà loro del giovamento.

    RispondiElimina
  4. Calabrisella, io conosco la situazione di Vibo, dopotutto sono solo di Catanzaro, ma ti assicuro che da quello che mi hanno riferito gente del posto, e che lo confermano nache le parole di Bruno, sicuramente in questo momento, in piena emergenza a L'Aquila il G8 ha creato solo problemi. Essendo mio marito abruzzese ha contatti con molti suoi corregionali e a differenza di quello che si dice in televisione, nessuno ne parla bene.

    RispondiElimina
  5. infatti è stata scelta solo per evitare le contestazioni che ci sono state invece nei dintorni.. ma non di certo a trovare una soluzione alle persone che per adesso si trovano ancora accampate e ancora non hanno visto l'inizio dei lavori..

    RispondiElimina
  6. per favore, mi spiegate perchè li chiamano"i grandi della terra?"
    a vederli di "grande" cè solo il casino che fanno succedere tutte le volte che si riuniscono in luoghi lussuosi e mangiano a quattro ganasce,e parlano della fame nel mondo tra una portata e l'altra.
    Io penso che i "grandi della terra" siano i contadini che la terra la amano,consumando la
    loro vita tra una semina e l'altra...

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. Ciao Maria, grazie x esser passata nel mio blog. Io non ci sono x studio però. Dopo il 22 cercherò di aggiornare quello scarno che è il mio blog.
    Buone vacanze,
    Lena

    RispondiElimina
  9. Ciao Maria, hai perfettamente ragione,hanno preparato mille appartamenti per i componenti delle delegazioni del G8 è i cittadini dell Aquila vivono ancora nelle tende. Tutto fumo è poco arrosto, secondo me i grandi della Terra possono unirsi quando vogliono per discutere e poi farlo sapere il giorno dopo, si risparmierebbero molti soldini di ordine pubblico e manifestazioni no global, in cui spesso ci sono morti e feriti! Ciao, buon weekend

    RispondiElimina
  10. qst è stata vera e propria manipolazione dell'opinione pubblica. ci sarebbe da discutere a lungo per qst

    RispondiElimina
  11. da qualche parte doveva pur essere fatto ed è stato di certo un evento mediatico che ha rispolverato l'immagine di berlusca.

    RispondiElimina
  12. Ciao!!!

    grazie del tuo passaggio sul mio blog!! :)

    buona domenica!! =)


    Ilary13190

    RispondiElimina
  13. Non credevo che il luogo potesse distogliere tanto l'attenzione dal fatto reale che sono le decisioni che si sarebbero prese al G8.
    Certo far vedere come costruiamo a tutto il mondo non e' da andarci orgogliosi...
    ciao

    RispondiElimina